Corso di Formazione Triennale in Psicomotricità ​

Secondo la Pratica Psicomotoria Aucouturier - PPA®

Direttore scientifico: Prof. Bernard Aucouturier

La formazione in Pratica Psicomotoria Aucouturier (PPA®) mira a preparare professionisti (ai sensi della Legge 4/2013, che riconosce la figura dello psicomotricista in area socio-educativa) in grado di intervenire con i bambini per accompagnarli nel loro percorso di maturazione psicologica
attraverso la via dell’espressività motoria.

Si articola su due livelli:

1. Formazione alla Pratica educativa e preventiva

2. Formazione all’Aiuto Psicomotorio individuale e in piccolo gruppo

Il Primo Livello Formativo è centrato sulla Pratica Psicomotoria educativa e preventiva con gruppi di bambini fino a 7/8 anni e sulla riflessione pedagogica necessaria per compiere scelte educative coerenti con i principi e la metodologia della Pratica Psicomotoria Aucouturier.

Il Secondo Livello Formativo concerne la dimensione dell’aiuto psicomotorio individuale e in piccolo gruppo, secondo la metodologia della Pratica Psicomotoria Aucouturier.

 

 

METODOLOGIA

La formazione in PPA® si articola su tre dimensioni:

AREA DELLA FORMAZIONE TEORICA

Nel percorso di formazione alla PPA la formazione teorica si pone in continua correlazione ed interazione con la formazione pratica e personale.
Essa fa da cornice, da supporto per comprendere e approfondire ciò che accade nella pratica con i bambini e nella formazione personale; aiuta ed accompagna nella ricerca di senso, in un percorso che è, al tempo stesso, personale e di gruppo, nel quale ogni persona è chiamata ad essere protagonista della propria formazione.
L’obiettivo della formazione teorica è di permettere agli allievi di acquisire le conoscenze necessarie per intervenire con il bambino in ambito educativo e di aiuto, attraverso la metodologia della Pratica Psicomotoria Aucouturier. Pertanto sarà importante che alla fine del percorso le persone padroneggino:

• la conoscenza dello sviluppo psicologico del bambino, a partire dalla sua espressività motoria e dal gioco spontaneo, e delle alterazioni psicomotorie, che possono ostacolarne o comprometterne la maturazione;

• la conoscenza dei principi filosofici, pedagogici, psicologici, sociologici della PPA e della sua metodologia;
le conoscenze di carattere istituzionale, pedagogico, psicologico necessarie per rapportarsi con i diversi contesti e le diverse figure che si occupano del bambino (famiglia, scuola, istituzioni educative e sanitarie).

AREA DELLA FORMAZIONE PRATICA

Mira all’acquisizione delle competenze necessarie per poter progettare e condurre interventi di Pratica Psicomotoria educativa-preventiva (Iª annualità) e di Aiuto Psicomotorio individuale e in piccolo gruppo (IIª e IIIª annualità).
Nell’ambito della formazione pratica viene offerta alle persone la possibilità di osservare e sperimentare la messa in atto del quadro della PPA e del dispositivo della seduta, dalla costruzione del progetto alla realizzazione della seduta. Verranno affrontati i temi relativi agli
indici di osservazione dell’espressività motoria del bambino, alle condizioni necessarie per la realizzazione del progetto di Pratica Psicomotoria, al dispositivo, alle strategie e al sistema di attitudini dell’adulto.

AREA DELLA FORMAZIONE PERSONALE

La formazione personale, vissuta in gruppo, pone le persone nella condizione di vivere situazioni pratiche più o meno guidate, di sperimentarsi, incontrarsi e raccontarsi a più livelli, attraverso il corpo, il movimento, il gioco spontaneo e guidato, l’uso di diversi materiali, il linguaggio verbale e scritto. Essa accompagna l’adulto nello sviluppo di un’attitudine attenta ed empatica con il bambino, anche attraverso un riavvicinamento alla propria espressività motoria ed alla propria storia personale.

L’alternarsi delle tre dimensioni mira a favorire la crescita personale e professionale di ciascuna persona, a partire da ciò che già possiede in termini di conoscenze e competenze, tramite la creazione di legami tra le conoscenze, ciò che si osserva del bambino e ciò che si vive durante la formazione personale.

DESTINATARI

Il percorso si rivolge a tutte le persone che operano in contesti educativi e socio-sanitari (insegnanti, educatrici dell’asilo nido, operatori dell’infanzia, terapisti della neuro e psicomotricità dell’età evolutiva, neuropsichiatri, pediatri, educatori professionali, tecnici della riabilitazione, logopedisti, assistenti sociali, pedagogisti, psicologi e studenti in settori attinenti all’ambito pedagogico e psicologico) e che desiderano arricchire la loro professionalità con una formazione che fornisce strumenti per sostenere lo sviluppo globale del bambino a partire dalla comprensione della sua espressività motoria.

Il percorso si rivolge inoltre a tutti coloro che, in possesso di un titolo di scuola media superiore, desiderano intraprendere una formazione professionalizzante in Psicomotricità secondo la metodologia della Pratica Psicomotoria Aucouturier.

RICONOSCIMENTI

La formazione in Pratica Psicomotoria Aucouturier è un percorso triennale di formazione in Psicomotricità di 2400 ore, secondo quanto stabilito dalle Associazioni Nazionali di psicomotricisti in base alla Legge 4/2013, che riconosce la figura dello psicomotricista in area socio-educativa.
Il Corso è riconosciuto  dall’ A.I.P. (Associazione Italiana Psicomotricisti) dall’E.I.A. (Ecole Internationale Aucouturier), che raggruppa, sotto la direzione scientifica del Prof. Bernard Aucouturier, i
Centri di Formazione in Pratica Psicomotoria Aucouturier.

Il Corso è stato riconosciuto dall’Ufficio Scolastico della Regione Lombardia, ai sensi dell’articolo 5 Direttiva 170/2016, nell’ambito della proposte formative per il personale docente.

DOCENTI

La conduzione del percorso sarà svolta dai formatori dell’ équipe del Centro Globo di Brescia: Guillermo Castaneda, Emanuela De Rocco, Sergio Vitale, riconosciuti dall’Ecole Internationale Aucouturier, con la Direzione Scientifica e la collaborazione attiva del prof. Bernard Aucouturier.
Il Centro si avvale inoltre della collaborazione di altri docenti, riconosciuti dall’ EIA a livello nazionale e internazionale e di esperti esterni su tematiche specifiche.

Collaborano con noi: Myrtha Hebe Chokler (Univeristà di Cuyo, Argentina), Roger Dodemont (Formatore EIA), Ivano Gamelli (Università Bicocca, Milano), Luigina Boschiero (Formatrice EIA), Luigi Dotti (Psicologo e docente Psicodramma), Lorella Moratto (Formatrice EIA), Paola Martelli (Neuropsichiatra Infantile), Alessandra Borella (Insegnate Tai Chi Chuan), Agostino Lucidera (Insegnante di Bioenergetica) e altri esperti chiamati a intervenire sulle diverse tematiche formative.

DATE E LUOGHI

Il percorso avrà inizio nel mese di Gennaio 2021.
Gli incontri formativi si terranno nel fine settimana (indicativamente il sabato dalle 9,00 alle 18,00 e la domenica dalle 9,00 alle 13,00 a seconda dei contenuti formativi) ed avranno la frequenza di circa due weekend al mese, eccetto che nel periodo di tirocinio formativo, dove è richiesta una
frequenza più intensa.

Il percorso si svolgerà presso la sede dell’Associazione Globo in Via Arrigo Boito, 18 a Brescia (traversa di Viale Piave) e presso le sedi che verranno individuate per la Formazione Personale e per il tirocinio interno.

 

COSTI

Costo di ciascuna annualità:
• Non soci (con rilascio di fattura): € 1950,00+ IVA
• Soci Associazione Globo in regola con la quota annuale: € 1950,00
Costo della quota associativa per l’anno 2020: € 15,00
Il costo sarà rateizzabile.

POSSIBILITÀ DI USARE LA CARTA DEL DOCENTE

INFORMAZIONI E MODULISTICA

E-mail alla Segreteria: amministrazione.globo@gmail.com
o telefonare al numero 327.4695430 (mandare un sms in caso di non risposta per essere richiamati).