CORSO DI FORMAZIONE ALLA PEDAGOGIA DELLA RASSICURAZIONE PROFONDA

ATTRAVERSO L'ESPRESSIVITÀ MOTORIA, NELLA RELAZIONE EDUCATIVA

La nostra proposta pedagogica prende in considerazioni aspetti che la distinguono da ogni altra pedagogia. In particolare considera la dimensione tonico-emozionale, fantasmatica e di rassicurazione profonda che appartiene all’agire del bambino. Queste dimensioni sono centrali per favorire lo sviluppo del pensiero e creare le condizioni che rendono possibile l’apprendimento.

G. Castaneda, E. De Rocco

Il corso forma personale educativo in grado di applicare i principi e la metodologia della Pedagogia della Rassicurazione Profonda, una proposta che, in accordo con i riferimenti teorici e metodologici del Prof. Bernard Aucouturier, riconosce l’importanza dell’attività libera e spontanea del bambino poiché considera il gioco spontaneo come uno strumento fondamentale attraverso il quale ciascun bambino può raccontare la propria storia profonda, le proprie emozioni e le proprie angosce,
in un contesto in cui si senta sicuro, ascoltato e valorizzato nelle sue potenzialità.
Si tratta di un approccio pedagogico che consente a ciascun bambino, nella quotidianità della sua vita scolastica, di rassicurarsi in permanenza, di simbolizzare a diversi livelli la propria storia profonda e di decentrarsi, in modo da poter accedere con piacere, desiderio e disponibilità alla comunicazione e alla conoscenza. Per essere disponibile agli apprendimenti è infatti necessario che il bambino riesca a mettersi a distanza dal corpo e dalle emozioni per aprirsi al desiderio di conoscere e di comunicare.

La Pedagogia della Rassicurazione Profonda accompagna il bambino nel suo percorso di maturazione psicologica, favorendo il progressivo superamento dell’egocentrismo e del «pensiero magico» e lo sviluppo dei processi di pensiero a partire dall’ascolto profondo di ciascun bambino, in un quadro pedagogico ben studiato per sostenere le potenzialità di ciascuno.

FINALITÀ

  • Preparare persone in grado di mettere in atto la Pedagogia della Rassicurazione Profonda nel proprio ambito scolastico.
  • Offrire gli strumenti necessari per applicare i principi pedagogici, filosofici, psicologici, sociologici ed ecologici della Pedagogia della Rassicurazione Profonda nel proprio ambito scolastico.
  • Favorire la creazione di un ambiente pedagogico dove si possa svolgere una metodologia attiva ed inclusiva e dove si riconosca la centralità della dimensione corporea ed affettiva per il pieno sviluppo delle risorse che ciascun bambino possiede.
  • Offrire alle persone le risorse necessarie per accompagnare i bambini nel loro percorso di maturazione psicologica attraverso gli elementi che la Pedagogia della Rassicurazione Profonda sottolinea.
  • Sviluppare in ciascun partecipante un’attitudine empatica basata sull’ascolto profondo di sé e su ciò che il bambino narra di sé attraverso la via dell’espressività motoria.

OBIETTIVI

  • conoscere i principi pedagogici, filosofici, psicologici, sociologici, ecologici della Pedagogia della rassicurazione profonda ed appropriarsene.
  • riconoscere la centralità della dimensione corporea nel processo di maturazione psicologica del bambino e comprendere il significato dell’espressività motoria e del gioco spontaneo del bambino.
  • comprendere la dimensione tonico-emozionale fantasmatica e di rassicurazione profonda che appartiene all’agire del bambino, secondo la teoria del prof. Bernard Aucouturier.
    – conoscere i processi di rassicurazione profonda come base per favorire il decentramento del bambino e la disponibilità agli apprendimenti scolastici.
  • avere gli strumenti necessari per favorire costantemente nel contesto scolastico,
    a partire dal gioco spontaneo, i processi di decentramento, simbolizzazione e rassicurazione nel bambino.
  • saper mettere in moto dei processi di cambiamento del contesto pedagogico per applicare e sviluppare la Pedagogia della Rassicurazione Profonda.
  • sapere creare nel proprio ambito scolastico il dispositivo spaziale nel quale la Pedagogia della Rassicurazione Profonda può essere attuata.
  • sapere scegliere il materiale ecologico necessario per favorire il conseguimento degli obiettivi della Pedagogia della Rassicurazione Profonda.
  • sapere progettare un dispositivo temporale che si trasformi in accordo ai bisogni dei bambini.
  • saper creare strategie efficaci che favoriscano l’inclusione e l’accoglienza di tutti i bambini, la risoluzione non violenta dei conflitti e la cooperazione.
  • favorire lo sviluppo di un’attitudine attenta ed empatica nei confronti del bambino.

METODOLOGIA DI LAVORO

La metodologia proposta prevede l’articolarsi e l’intrecciarsi di tre dimensioni formative:


• Area della formazione teorica
• Area della formazione pratica
• Area della formazione personale

Area della formazione teorica:
Permette di acquisire le conoscenze necessarie per comprendere, approfondire glia approccio teorici che sostentano la Pedagogia della rassicurazione profonda e articolargli con ciò che accade nella pratica con i bambini e nella formazione personale.
La formazione teorica prevede la partecipazione a seminari, ricerche, lavori di gruppo, lavori scritti, studio e lettura di testi. Precisiamo che, ispirati ad una pedagogia attiva, durante ogni seminario i partecipanti avranno la possibilità di lavorare in piccoli gruppi per riflettere, discutere, porre domande ed apportare il proprio contributo.

Area della formazione pratica:
Mira all’acquisizione delle competenze necessarie per progettare e attuare la metodologia della Pedagogia della rassicurazione profonda, prendendo in considerazione gli elementi acquisiti della teoria e della formazione personale.
La formazione pratica si sviluppa attraverso:
– tirocinio diretto : ogni persona dovrà elaborare un proprio progetto di tirocinio, da svolgere in sedi esterne e da concordare con i formatori. Consiste in 10 ore di osservazione e 30 di elaborazione personale (studio, ricerca, rielaborazione scritta).
– tirocinio indiretto: visione ed analisi di filmati di situazioni scolastiche;
– visita alle scuole: laddove richiesto e possibile, i formatori si rendono disponibili per un accompagnamento alla messa in atto di strategie pedagogiche coerenti con la PRP presso il luogo dove la persona in formazione esercita la propria professione.

Area della formazione personale:
La formazione personale, che verrà vissuta in gruppo, pone le persone nella condizione di vivere situazioni pratiche, attraverso il corpo, il movimento, il gioco spontaneo e guidato, l’uso di diversi materiali, il linguaggio verbale e scritto. Essa accompagna l’adulto nello sviluppo di un’attitudine attenta ed empatica con il bambino, anche attraverso un riavvicinamento alla propria espressività motoria ed alla propria storia personale.

  • Il percorso formativo ha un dispositivo ben specifico, dove l’alternarsi delle tre dimensioni mira a favorire la crescita personale e professionale di ciascuna persona, che viene sostenuta nel suo piacere e nel suo desiderio di formarsi.

PROGRAMMA DEI LAVORI

Il percorso avrà inizio nel mese di marzo 2022.
Gli incontri di formazione teorica e di formazione pratica si terranno tramite due modalità:
• lezioni on line, una sera alla settimana dalle 18.30 alle 20.30;
• seminari in presenza, il sabato dalle 9.00 alle 18.00 presso la sede del centro di Formazione Globo in via A. Boito 18 a Brescia. Per chi non avesse la possibilità di partecipare ai seminari in presenza è comunque garantita la possibilità di seguirli in diretta on line.
In entrambi i casi è possibile per gli assenti richiedere la registrazione delle lezioni.

Sono previsti, per la formazione teorica: 5 seminari (sabato dalle 9 alle 18) e 20 ore di lezione on line infrasettimanali.
Sono previsti, per la formazione pratica: 5 seminari (sabato dalle 9 alle 18) e 20 ore di lezione on line infrasettimanali.
La formazione personale viene svolta in presenza in due periodi dell’anno, attraverso degli stage intensivi nei mesi di luglio e di dicembre.

Durante gli incontri di Formazione Teorica, verranno affrontate le seguenti tematiche:
• I principi pedagogici, filosofici, psicologici, sociologici ed ecologici della Pedagogia della Rassicurazione Profonda.
• Il ruolo dell’ambiente e della qualità delle cure nello sviluppo della vita psichica.
• Lo sviluppo psicomotorio del bambino. Il tono, la tonicità, le emozioni e le interazioni nel processo di maturazione del bambino

• la dimensione tonico-emozionale fantasmatica e di rassicurazione profonda che appartiene all’agire del bambino, secondo la teoria del prof. Bernard Aucouturier.
• Il gioco spontaneo del bambino.
• Globalità dell’essere e dell’esperienza (continuità e trasformazione).
• L’importanza dell’immaginario sul bambino e del periodo preverbale nel processo di costruzione della persona.
• L’importanza dei processi di trasformazione e di creazione.
• Storia e autori della pedagogia attiva, la pedagogia non direttiva e la pedagogia critica.
• Il corpo e la scuola nella società contemporanea.
• La Pedagogia della Rassicurazione Profonda come metodologia educativa.
• La costruzione e la realizzazione di un progetto per attuare la Pedagogia della Rassicurazione Profonda nel propri ambito educativo.

Durante gli incontri di Formazione Personale, verranno proposte attività centrate sul gioco, sul piacere di creare e di trasformare, sull’ascolto tonico di sé e dell’altro dai contrasti alle sfumature.
Durante gli incontri di Formazione Pratica, le persone avranno la possibilità di osservare ed applicare alcuni principi e strategie della Pedagogia della Rassicurazione Profonda.

MAPPATURA DELLE COMPETENZE ATTESE

  • Sviluppare conoscenze e competenze per la messa in atto della Pedagogia della Rassicurazione Profonda;
  • sviluppare conoscenze e di carattere pedagogico, metodologico ed attitudinale per rispondere in modo adeguato ai bisogni di ciascun bambino e del gruppo;
  • sviluppare conoscenze e competenze di carattere pedagogico, metodologico ed attitudinale per gestire in modo adeguato ed efficace le problematiche relazionali;
  • sviluppare competenze per la messa in atto- di scelte pedagogiche che riconoscano la centralità della dimensione corporea e dell’agire del bambino per la sua maturazione psicologica;
  • disponibilità alla ricerca ed alla messa in atto di processi di trasformazione del contesto pedagogico sulla base di ciò che si osserva nel gruppo dei bambini; sviluppare la competenza all’ascolto empatico dell’altro.

 

MODALITÀ DI VERIFICA

Osservazione del gruppo durante i momenti pratici ed ascolto degli interventi nei momenti teorici.

Redazione e discussione di un elaborato finale.

Valutazione scritta da parte dei partecipanti.

DESTINATARI

Insegnanti della scuola dell’Infanzia, educatrici di asilo nido, insegnanti di scuola primaria, e a coloro che sono interessati.

RELATORI

Il Corso sarà tenuto dai formatori dell’Associazione Globo – Centro di Formazione in Pratica Psicomotoria Aucouturier PPA®:
– Dott. Guillermo Castaneda, Formatore e Specialista EIA, Psicomotricista e Psicologo
– Dott.ssa Emanuela De Rocco, Formatrice e Specialista EIA , Psicomotricista e Dottoressa in Scienze Psicologiche
– Dott. Sergio Vitale, Formatore e Specialista EIA, Psicomotricista e TNPEE

Interverranno altri docenti esterni: Myrtha Hebe Chokler – Università di Cuyo, Argentina; Luigina Boschiero – pedagogista e formatrice EIA; Ivano Gamelli – Università Bicocca, Milano; Michéle Kocheleff-Hoffman, formatrice EIA, Sud Africa.

RICONOSCIMENTI

Il Corso è stato riconosciuto dall’Ufficio Scolastico della Regione Lombardia, ai sensi dell’articolo 5 Direttiva 170/2016, nell’ambito della proposte formative per il personale docente.

POSSIBILITÀ DI USARE LA CARTA DEL DOCENTE

PERIODO DI SVOLGIMENTO E DURATA

Il corso si sviluppa nel periodo marzo 2022 – febbraio 2023
La durata complessiva è di 400 ore, comprensive di lezioni, studio a casa, ricerche, lavori di gruppo, lavoro scritto e preparazione dell’elaborato finale.

SEDE DI SVOLGIMENTO

Associazione Globo Centro per l’infanzia, Via Arrigo Boito 14, Brescia

COSTI

€ 1.000,00 comprensivo della quota di iscrizione all’Associazione.
Il costo sarà rateizzabile.

INFORMAZIONI E MODULISTICA

E-mail alla Segreteria: amministrazione.globo@gmail.com
o telefonare al numero 327.4695430 (mandare un sms in caso di non risposta per essere richiamati).